From India to the beaches of Sardinia passing through Spain, the limitless fashion of Anoushka

From India to the beaches of Sardinia passing through Spain, the limitless fashion of Anoushka

The other day chatting on the beach we were invited to a very thoughtful interview about Anoushka for the fashion blog of yahoo.it. We would like to thank Andrea F Barsanti!
We are delighted with the article and we would like to share it with all of you.

Quando raggiungiamo al telefono José María Galán, la linea è disturbata dal rumore del vento e dal vociare dei bambini: una colonna sonora che non stupisce, tenuto conto del fatto che questo 42enne argentino è arrivato in italia 10 anni fa con la sua compagna, Cecilia Galisteo, 37 anni e origini spagnole, per trasformare in realtà un sogno che ha a che fare non soltanto con la moda, ma con un intero stile di vita che oggi entrambi si tengono stretti.

Jose e Cecilia di mestiere fanno gli stilisti, ma non nel più tradizionale dei modi: il loro atelier è, alternativamente, la spiaggia di Porto Pollo, in Sardegna, o il piccolo paesino dell’India dove 3 mesi l’anno vivono per mettere a punto le due collezioni che presenteranno poi direttamente alla fonte, mostrando le loro creazioni in riva al mare, nello store che hanno da poco aperto a Barcellona o online, attraverso il sito www.mundoanoushka.com. Due anime libere, veri globetrotter che dell’Italia hanno fatto la loro seconda casa, soprattutto perché “le italiane hanno un grande senso dello stile, per noi stare qui è una scuola, impariamo continuamente - ci spiega Jose al telefono in un italiano perfetto che ogni tanto scivola in “spagnolismi” - Ed è proprio alla continua crescita che noi miriamo con il nostro lavoro, alla nostra e a quella delle persone che lavorano con noi”. 

Magic Dress

Quando è nata, esattamente, questa avventura?
Abbiamo incominciato in spiaggia in italia, e dopo, piano piano, con l’esperienza, abbiamo sviluppato il marchio. Che in estrema sintesi è un mix del rigore e dell’eleganza italiani e dell’estrema libertà, dell’apertura mentale degli spagnoli. Una combinazione che ha funzionato: sono dieci anni che facciamo questo lavoro, e oggi possiamo dire che ne viviamo

Come si articola il vostro processo creativo?
Noi di solito facciamo un modello, dopodiché lo proviamo in varie forme, colori e con diversi tessuti, possiamo arrivare a 30 modelli diversi. Lo scopo è capire come cade, come sta addosso alla persona. Perché comprare un abito da noi non è solo una questione di moda, ma un’esperienza sensoriale, per noi e per chi lo acquista: abbiamo bisogno di vedere la reazione della donna che lo indossa, il sorriso che le spunta sul volto quando capisce che le sta bene. Portiamo un po’ di positività nella sua giornata, è questo il nostro scopo

Una sorta di catarsi, insomma, che va oltre il lato meramente commerciale della moda. Ma dal punto di vista pratico, come prendono vita i vostri abiti?
Una volta che andiamo individuato il modello, andiamo a cercare i tessuti. Noi cerchiamo materie prime pure, come la seta, e cuciamo tutto con estrema accuratezza. Andiamo in India appositamente per scegliere i tessuti più belli. Il modello lo sviluppiamo il primo mese, poi passiamo alla scelta: una tuta, per esempio, possiamo farla in chiffon, in seta o cotone. Lo scopo è capire in che modo rende di più, e in questo sono le italiane che ci vengono in aiuto

Sono clienti esigenti? 
Assolutamente, ma anche indispensabili. In Italia hanno un grande senso dello stile, che unito alla creatività e alla fantasia  della nostra stilista, che è spagnola, ci dà quell’equilibrio che rende ogni capo unico

Dress Magic

E le donne come rispondono a questo particolarissimo modo di lavorare?
Benissimo, davvero. Noi vendiamo in tutto il mondo, diamo ogni tipo di garanzia, anche di gusto: se il modello non piace, diamo la possibilità di cambiarlo. Ogni modello è unico, di alta fattura. Non ragioniamo dal punto di vista commerciale: se un determinato modello funziona possiamo decidere di riproporlo, oppure di fermarci. Tutto ciò che facciamo, lo facciamo per noi. Non è il profitto che ci muove, ma il gusto, la passione

Ed è per questo che le vostre modelle, sul sito, indossano nasi rossi da pagliaccio?
Sì, è un modo per drammatizzare il mondo della moda, troppo frivolo. Siamo efficienti, ma vogliamo dare un punto personale, divertirci. Il nostro scopo è differenziarci, non a caso non abbiamo un target, ci limitiamo a vestire le persone, di qualsiasi taglia siano. Abbiamo anche un modello che abbiamo chiamato “Anche per te”, perché spesso arrivano donne curvy a chiederci se un determinato abito c’è anche per loro… e noi rispondiamo che “c’è anche per te”

Quante persone sono coinvolte nel progetto?
La nostra è una cooperativa, tutti guadagnano ugualmente, i profitti vengono spartiti equamente: oltre a me e Cecilia ci sono due ragazzi che gestiscono il negozio di Barcellona, un ragazzo che si occupa di gestire il sito web e poi le famiglie in India con cui collaboriamo ormai da anni, e che conosciamo benissimo, che si occupano di confezionare gli abiti. La loro esperienza è importantissima, perché pur non avendo alcuna passione per la moda ci insegnano come lavorare la seta pura, come trattare i tessuti

A sentirti descrivere ciò che fate, non ci sono dubbi: siete soddisfatti. Immagino che a oggi sogni nel cassetto non ce ne siano più, li avete tirati tutti fuori.
Sì. Noi dobbiamo vivere così, avere i nostri ritmi. Ogni anno qualcuno viene a chiederci se vogliamo aprire un negozio qui in Sardegna, ma noi puntualmente rifiutiamo. Abbiamo il nostro negozio a Barcellona, il nostro sito, lavoriamo sulla spiaggia. Le nostre collezioni sono personali, caratteristiche, svelano tutti di noi e dei nostri collaboratori, delle persone che ci hanno aiutato a realizzare questo sogno. Siamo contenti, equilibrati: la nostra felicità oggi dipende solo dalla nostra capacità personale.

Thanks again Andrea, for the nice article.

See here the fashion blog of yahoo.it

Posted on 2015-08-25 by Anoushka Home, Fashion 0 2760
Tag: magic

Deja un Comentario

Compare 0
Prev
Next